Valutazione dei rischi

Valutazione di tutti i rischi aziendali e stesura del documento di valutazione dei rischi

La norma sancisce l’obbligo per il datore di lavoro di valutare, in relazione alla natura dei processi produttivi aziendali – nella scelta delle attrezzature (impianti, macchine, etc.), delle materie prime pericolose (sostanze e preparati) e nella sistemazione dei luoghi di lavoro (adeguamento delle strutture dei fabbricati) – i rischi per la sicurezza e salute al fine della loro eliminazione o riduzione, secondo il criterio della “massima fattibilità tecnologica”, attraverso interventi di prevenzione programmata.

La Sapea coadiuva il datore di Lavoro all’esito della valutazione dei  rischi redige o aggiorna  il “documento” contenente:

  •       una “relazione sulla valutazione dei rischi”, con indicati i criteri adottati;
  •       l’individuazione delle misure di prevenzione e protezione;
  •       il “programma” delle misure da attuare, ritenute opportune per garantire il miglioramento dei livelli di salute e di sicurezza.

Rimangono escluse dalla presente offerta le attività di progettazione, direzione lavori, realizzazione di interventi, collaudo degli stessi, la compilazione di allegati tecnici, la realizzazione di indagini e relazioni tecniche o scientifiche specialistiche (vibrazioni, rumore, ecc.), la effettuazione di misure o di interventi e quant’altro non altrimenti espressamente specificato.

Nella valutazione dei rischi  è considerato anche il rischio stress lavoro correlato e la fornitura della cartellonistica di sicurezza.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza degli utenti: continuando a navigare sul sito accetti questo utilizzo e la relativa